Monthly archive ottobre 2009

Forum

Come preannunciato partirà a breve il FORUM che servirà a portare avanti dei progetti in modo chiaro, senza che i commenti finiscano in post non attinenti.

Partiranno 3 argomenti di discussione:

OCCHIO ALLO SPOT. Progetto per un corretto uso del corpo delle donne nei media. Su questo tema alcune/i di voi hanno gia molto dibattuto e contribuito: vi proporrei quindi di iniziare il forum riproponendo i commenti che gia avevate postato su questo tema. (Giorgia se ne era occupata egregiamente, poi ha avuto un problema.)

DIFFIDARE DI CHI HA PIU DI VENTANNI! Spazio dedicato ai ventenni e alle ventenni sul tema del CORPO e dintorni. Noi saremo in ascolto.

LA QUESTIONE DI GENERE: IL  MASCHILE. Offriamo ai molti uomini amici che ci seguono una grande possibilità: mettersi in discussione, interrogarsi, confrontarsi tra di loro e con noi donne.

Noi stiamo lavorando molto, a titolo gratuito, e non potremo gestire anche questa nuova attività.

Quindi nei prossimi giorni attendiamo che 3 moderatori si offrano e si si impegnino a gestire al meglio il forum, confrontandosi poi con noi settimanalmente.

E’ un’ attività che rientra nell’impegno costante di cui parlavamo in passato, qualche ora alla settimana dedicata a cercare di migliorare la vita nostra e altrui. Il fare politica, insomma.…

Continua a leggere...

13/10 Lorella Zanardo interviene a MERIDIANA su RAINEWS24

Continua a leggere...

10/10 Lorella Zanardo ospite di VASCO DE GAMA su RADIO2 con David Riondino e Dario Vergassola

Radio2, Vasco de Gama del 10/10/09

Continua a leggere...

9/10 su il Manifesto intervista a Lorella Zanardo

Lorella Zanardo parla del “coraggio di non piacere” e di “metterci la faccia”. QUI

Continua a leggere...

LETTERA DA PRAGA: anche su L’Unità del 9 ottobre

QUI L’Unità

Continua a leggere...

Lettera da Praga

Approdo a Praga, alla Conferenza Mondiale di Donne Professioniste e Dirigenti, esausta, dopo questi mesi di trincea in Italia.

Ormai dobbiamo difenderci giornalmente da una tv indecente, da attacchi miserevoli a come ci vestiamo e al nostro aspetto fisico, da insinuazioni verso una presunta invidia di donne mature verso le veline.

Mai mi ero sentita caduta così in basso, così occupata a preservare il nostro diritto fondamentale ad essere rispettate come persone, come individui.

Fortunatamente da qui, le quotidiane battaglie italiane, ormai divenute un corpo a corpo per non farci usurpare anche i diritti acquisiti da anni, paiono lontane.

Nell’Aula plenaria siedono 600 donne e anche qualche decina di uomini, provenienti da 60 diversi Paesi: donne che scelgono di incontrarsi una volta all’anno per condividere opportunità e problemi e trovare soluzioni comuni.

Donne molto capaci, in grado di innescare cambiamenti, di gestire realtà aziendali importanti, di dirigere con successo organizzazioni internazionali.

I temi sono importanti: la sostenibilità ambientale, gli effetti della globalizzazione sul futuro dei Paesi emergenti, l’utilizzo della tecnologia come strumento di emancipazione nei Paesi in via di sviluppo.

Al panel di discussione a cui sono stata invitata: “Storie e Strategie raccontate da donne in grado di progettare il futuro”, Genevieve Berger racconta con passione di cosa significhi essere la Direttrice Scientifica di di uno dei più importanti centri di Ricerca e Sviluppo di una grande multinazionale, mentre Danica Purg ci affascina sul racconto di come ha costruito la più grande Business School nei Paesi dell’Est, IEDC, affrontando mille …

Continua a leggere...

DONNE DOVE SIETE?

Donne dove siete? Scrive un lettore, chiede Zucconi da Repubblica.

Solo un brevissimo post: sono a Praga alla Conferenza Mondiale delle Donne “Wisdom in Action”, il mio intervento è tra poco e ho bisogno di ripassarlo.

Noi sul blog ci siamo e lo stiamo dimostrando, da mesi qui c’è un gran fermento.

Però dobbiamo fare di più, essere più decise e uscire allo scoperto.

Vi ribadisco la domanda finale del documentario IL CORPO DELLE DONNE:

DI CHE COSA ABBIAMO PAURA?

Vi chiedo di fare questa domanda oggi a tutte le donne che incontrate, io la farò in plenaria davanti a 600 donne di 60 nazionalità diverse.

CHE COSA CI FA PAURA? SE ARRIVIAMO AD ACCETTARE DI ESSERE MESSE SOTTO UN TAVOLO, DI FARCI APPENDERE COME CARNE DA MACELLO, DI ESSERE USATE COME DECORAZIONE. SE ACCETTIAMO CHE SI DIA DELLA SCEMA E BRUTTA A UNA DONNA IN UN DIBATTITO TELEVISIVO, COSA TEMIAMO?

Abbiamo paura di perdere il consenso di alcuni uomini? Perdiamolo.

Temiamo di essere additate come femministe invidiose? Superiamo questa paura

Pensiamo di divenire troppo vulnerabili? Accettiamo la nostra vulnerabilità.

Di essere descritte pure noi come racchie? E che ci importa?

Chiediamoci DI CHE COSA ABBIAMO PAURE RAGAZZE?

Dai Dai dai che è il momento di reagire!

Tiriamo su la testa!…

Continua a leggere...