Monthly archive febbraio 2014

Le Inutili

Mi riconosco una dote, con cui non sono nata, ci ho lavorato instancabilmente: quando mi prefiggo un obbiettivo, sono determinata a raggiungerlo e tiro fuori una forza incredibile. Dote importante che ho coltivato. Riesco a rinunciare all’approvazione, a fatica, se sento che l’obbiettivo lo merita, se lo sforzo è funzionale al risultato. Non ho ceduto, avrete notato, quasi mai alla polemica che pure sarebbe stata giustificata. Non ho ceduto per proteggere ciò che stava nascendo. Non ho ceduto mordendomi la lingua perché sarei una passionale e le provocazioni sono state tante, molto più di quelle che ho potuto raccontare. Ma non Ricci o mediaset sono state le provocazioni difficili da accettare: quelle le avevo previste, erano in qualche modo giustificate. Ma le decine di articoli di un certo giornalismo che si definisce intellettual/di sinistra/spocchioso /obsoleto che da anni, incredibile da 5 anni scrive le stesse cose sul ns documentario. “Gli rosica” direbbe qualcuno. Credo di sì, anche se all’inizio facevo fatica a credere che esseri umani pensanti potessero boicottare un lavoro così utile per invidia. Uomini ma tante donne che ancora oggi iniziano la tiritera: il suo è un lavoro moralista!”Io non rispondo più. COme dicono i miei colleghi/e che si fanno grasse risate ai loro commenti, c’è un fil rouge:chi parla solitamente sà di filosofia e NIENTE di media e del suo potere. Pensate alcune sono donne che si definiscono femministe! insopportabili che durante i dibattiti esclamano”ma le veline hanno diritto a fare lo stacchetto” ohibò. E dopo mille

Continua a leggere...
Una Persona è Entrata in Casa Mia. Ha usato il bagno, non ha tirato  lo sciacquone e se ne è andata. Senza salutare.

Una Persona è Entrata in Casa Mia. Ha usato il bagno, non ha tirato lo sciacquone e se ne è andata. Senza salutare.

Ieri una persona è entrata a casa mia, senza bussare ha aperto la porta ed è entrata. Voi direte:” Ma lasci la porta aperta?” Sì per le/gli amici lascio la porta aperta perchè possano entrare liberamente e sedersi con me a chiaccherare. Alcune bussano, anche se io non l’ho richiesto. Entrano in punta di piedi, occupano un piccolo spazio, stanno quasi nascoste. Solo dopo molti giorni, talvolta settimane, mi accorgo della loro presenza: sono persone riservate. Quando credono di avere capito in che luogo si trovano e di cosa sto chiaccherando, intervengono con commenti intelligenti e puntuali. Altri fanno capolino all’improvviso. Si siedono, prendono qualcosa da bere dal frigorifero e dicono la loro su qualsiasi tema io stia dibattendo con le altre ospiti. Su tutto hanno qualcosa da dire: si tratti di donne, di politica, del tempo persino! questi personaggi comunicano la loro opinione con fare deciso, mai eccessivo devo dire. Dicono la loro, forse non ascoltano con attenzione, ma non pare mai che cerchino lo scontro.

Talvolta, ultimamente spesso, arrivano dei tipi invadenti: non bussano e si stravaccano sul divano senza togliersi le scarpe. Ciò che  risulta fastidioso è il loro entrare a gamba tesa senza curarsi di cosa noi si stia dicendo in salotto.

Talvolta sentenziano:” Io l’ho dettto che la tv va chiusa, Io l’ho fatto da anni e sto BENISSIMO!” in questi casi se in salotto non fosse presente una delle signore entrate precedentemente in punta di piedi, io mi abbatterei molto, talvolta mi arrabbierei. Ma …

Continua a leggere...