Monthly archive maggio 2011

30 maggio a Milano

Continua a leggere...

Ricostruire

Vi scrivo da piazza del Duomo. Condivido con voi alcuni cenni sulla vita e sul pensiero di Antonio Greppi – com’è attuale! – amatissimo sindaco della Milano del dopoguerra. Uomo colto e sensibile, grande amante delle arti e del teatro in particolare, fonte di ispirazione per il nostro nuovo sindaco Giuliano Pisapia.

Non risorgevano soltanto le case, gli ospedali, i teatri, ma anche gli spiriti. E Greppi aveva l’abitudine di dire che la ricostruzione della città era un fatto non meno psicologico che materiale. Greppi cerca di coinvolgere tutti i ceti sociali, ogni organizzazione pubblica o privata, ogni istituzione, sensibilizzandole al bene comune, alla ricostruzione della città. La sua prima preoccupazione è quella di bloccare ogni iniziativa di vendetta tra partigiani e fascisti. La sacralità della vita è per lui sempre presente; l’insegnamento del Vangelo, con le sue semplici parole “non uccidere”, rappresenta una verità scolpita nel cuore. E così, sempre coerente ai ‘suoi’ principi, nel primo proclama dal titolo “Non si deve uccidere” è chiaramente scritto: “voglio essere il sindaco responsabile di una città in cui ognuno abbia chiaro e inflessibile il senso della propria responsabilità”, poiché “[…] tanto più bella è una vittoria quanto meno s’invermiglia di sangue”. Finalmente, l’amore del Greppi per la sua città e la sua passione per il teatro possono trovare un punto di contatto: la Scala. Cuore della città, simbolo della sua cultura, nonché tempio della lirica italiana, il prestigioso teatro è stato gravemente danneggiato dai bombardamenti del 1943. Per Greppi la

Continua a leggere...

Ma il cielo è sempre più blu

Ma il cielo è sempre più blu è il blog di Alessandra Ghimenti, autrice del documentario omonimo, di cui qui potete vedere un estratto. Si tratta di un altro utile lavoro sugli stereotipi di genere tra i/le bambini/e, girato in una scuola toscana. L’inchiesta di Alessandra Ghimenti è in progress e viene aggiornata appunto sul blog.…

Continua a leggere...

Quelli che… aspettano il Sindaco

Riceviamo e pubblichiamo:

Volete partecipare all’iniziativa Quelli che…aspettano il Sindaco, evento di lancio del nuovo servizio powered by tiscali Streamago (www.streamago.tv)? Streamago è l’innovativo servizio che ti permette di trasmettere “live” in webcasting dal tuo Iphone o da un webcam collegata ad un computer. Il servizio base, completamente gratuito, ti offre la possibilità di aprire un canale di trasmissióne live e di registrare i tuoi video in modo molto semplice e immediato. I ballottaggi delle Amministrative sono l’occasione per diventare reporter per un giorno partecipando attivamente all’iniziativa “Quelli che aspettano… il Sindaco”, che avrà inizio al momento dello spoglio, lunedì 30 maggio a partire dalle 16. Con Streamago, ovunque tu sia, dalle piazze alle case nelle quali si  seguirà in diretta lo spoglio delle schede, potrai condividere online e in tempo reale le aspettative, le emozioni, i commenti e i risultati! Questa la pagina Facebook

Continua a leggere...

31 maggio, Salisburgo (Austria): in Tv per i 150 anni d’Italia

Saremo ospiti di una nota trasmissione austriaca  TALK IN HANGAR 7. A Salisburgo si parlerà di Italia e dei suoi 15° anni. Con me altri ospiti amanti del nostro Paese, tra cui il bravissimo Mario Adorf.…

Continua a leggere...

Streghe?

Riceviamo la segnalazione di questo articolo:

B. muore e il veleno è Santanché su L’Espresso,

da Giorgio nostro lettore che scrive: a ridaje con la donna danno Ora che bisogna trovare il colpevole della debacle, gli uomini sesso forte, lo trovano nel sesso cosiddetto debole. Che dire? Che gli uomini non sono sempre sesso forte e questa accusa senza ritegno lo dimostra. Che non conviene mai aderire ad un modello che non ci appartiene ritenendo che sia quello vincente. Nel lungo periodo non paga e non cambia il mondo.…

Continua a leggere...

Sesso Bugie e… Maiali …continua dal post precedente

Ricevo e pubblico perchè ritengo questo intervento importante. Ho molto da dire ma aspetto i vostri preziosi commenti.

Sono uno scrittore professionalista e giornalista, ritornato in Italia da qualche mese dopo una permanenza di 22 anni all’estero, in California, per la precisione, dove lavoravo come corrispondente estero. Ho incorporato quindi un modello culturale difficile da comunicare in Italia, oggi divenuto un paese regredito. Qui di seguito un articolo che doveva uscire sul corriere della sera ma è stato definito “inappropriato”. Mi hanno spiegato che di questo argomento “è meglio non parlarne” e soprattutto “è meglio che non sia un maschio a parlarne”. Mi piacerebbe sapere il perchè. Sergio Di Cori Modigliani

Una tragedia italiana: il lusso che non possiamo permetterci. (in calce all’intervento di Maria Laura Rodotà)

Roma. 23 maggio 2011. Sex, lies, arrogance: “Sesso, bugie a e arroganza: che cos’è che trasforma i maschi, quando diventano potenti, in porci?”. Questo è il titolo in copertina di un numero speciale dell’autorevole settimanale americano Time, oggi in edicola. Affronta di petto un tema che da molto tempo è diventato centrale nel dibattito sociale in corso nelle democrazie occidentali più evolute, dalla Germania alla Gran Bretagna, dai paesi scandinavi agli Usa e alla Francia: come affrontare l’aumento spaventoso di aggressioni sessuali, violenza contro la persona, e abusi personali contro le donne che –ed è questo il tema dell’articolo e del dibattito oggi in prima pagina su tutti i media statunitensi- si sta diffondendo come moda perniciosa tra gli uomini potenti, la maggior

Continua a leggere...